La Cucina Lombarda

I prodotti enogastronomici dell’area lombarda spaziano dai più classici e noti in tutta Italia come la Bresaola della Valtellina, il Salame Milano, i formaggi Grana Padano, Gorgonzola e la Crescenza, fino ad arrivare ai noti vini tra cui il Franciacorta e i rossi della Valtellina, passando per le decine di prodotti sconosciuti al di fuori dei confini non solo della regione ma dell’area o del comune di produzione.

La cucina rispecchia ancor oggi le sue origini rurali, quando la Lombardia era ancora molto legata all’agricoltura. Piatto simbolo della Lombardia, nelle sue innumerevoli declinazioni, è il risotto, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo e annoverato fra i simboli della cucina italiana. Da non dimenticare la classica Cotoletta alla Milanese, le varie versioni della Polenta, la Selvaggina, i Salumi, i Brodi e le Zuppe, così come il Panettone, la Mostarda, la Colomba Pasquale e il Torrone. La grande diffusione di molti di questi prodotti li ha resi tipici della cultura enogastronomica italiana oltre che di quella lombarda.

Ogni paese lombardo ha sviluppato, nel corso del tempo, piatti tradizionali, legati soprattutto alla vita contadina e al frutto dei campi. Prodotti tipici e ricette tradizionali vengono oggi riscoperti e valorizzati sia dai singoli paesi sia dai più noti cuochi contemporanei.

Milano

Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina milanese.

La Cotoletta alla Milanese
Le specialità più note della città sono il Riso allo Zafferano, che spesso funge da accompagnamento all’Ossobuco alla Milanese, e la Cotoletta alla Milanese. Meno note, ma certamente legate all’antica tradizione contadina, più verso la Brianza, sono la Cassoeula (uno stufato di maiale e verze) e la Busecca (trippa). Il dolce tipico di Milano è il Panettone.

Bergamo

Tra i primi piatti bergamaschi ricordiamo i Casoncelli, gli Scarpinocc e le Foiade, pasta simile a Lasagnetta condite in vari modi. I secondi piatti sono spesso associati alla polenta, di volta in volta accompagnata da altri prodotti come la Salsiccia, gli Uccelli, il Formaggio e le Verdure. Ottimi i vini prodotti tra Almeno San Salvatore e Sarnico.

Brescia

Un calice di Rosè di Franciacorta.

La specialità del bresciano sono simili a quelle bergamasche. Tipiche della provincia di Brescia sono la Polenta e Osei (Polenta con Uccelli) e lo Spiedo e soprattutto le Minestre, come la Zuppa di Mariconde, preparate con farina e mollica di pane, la Zuppa Brofadei, cubetti di farina di frumento e granoturco e con i casonsei, un tipo di ravioli. Per quanto riguarda i vini, sono noti soprattutto i vini della Franciacorta e della zona del lago di Garda. Non si può non ricordare, come aperitivo, il Pirlo.

Como e Lecco

Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina comasca.

La gastronomia delle zone lacustri è basata essenzialmente sui pesci d’acqua dolce come gli Agoni Essiccati (“Missoltini“), anche se non mancano piatti di origine montanara preparati utilizzando Selvaggina e Polenta. In queste zone sono prodotti i vini IGT delle Terre Lariane.

Cremona

È la patria del torrone e della mostarda, ma nella sua tradizione gastronomica compaiono anche Agnolotti in Brodo o Asciutti; quelli in brodo sono chiamati Marubini.

Lodi

Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina lodigiana.

Nel lodigiano si produce il vino San Colombano. Il piatto più caratteristico è a base di verze e salsicce.

Mantova

Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina mantovana.

A metà strada tra quella lombarda e quella emiliana, la cucina mantovana è famosa per i tortelli di zucca, il risotto alla pilota (con la salamella di maiale) e la Torta Sbrisolona.

Monza

Simile alla cucina milanese, la cucina monzese-brianzola è più legate alla tradizione contadina della Brianza. In primis la Cassoeùla è il piatto più diffuso, assieme alla Busèca. La Lugànega (salsiccia monzese) viene utilizzata soprattutto nel risotto alla monzese (risotto allo zafferano appunto con salsiccia e vino rosso), la Polenta Uncia (polenta con formaggio fuso e burro) e la torta paesana o torta di latte (al cioccolato con uvette e pinoli).

Pavia

Il piatto più famoso di questa città è la Zuppa alla Pavese, preparata con brodo, uova, carne e formaggio. Sono molto apprezzate anche le rane, che vengono preparate nel risotto, in umido o fritte. Altri piatti tipici sono lo stufato e gli agnolotti.

Publicités